Dollar Street: l’umanità della ricchezza, la ricchezza dell’umanità

ds cover.pngDollar Street è uno dei progetti più profondi e di impatto che abbia visto di recente. Supportato anche da Bill Gates, il quale lo definisce come “una delle fotografie dell’umanità più complete che abbia mai visto”, nasce da una idea di Anna Rosling per rispondere a una domanda semplice: che aspetto avrebbe il mondo se tutti vivessimo sulla stessa strada?

In Dollar Street non ci sono numeri civici. Le abitazioni sono ordinate in base al reddito mensile della famiglia: i più poveri da un lato, i più ricchi dall’altro. Più o meno così:

ds

Il reddito fornisce molte informazioni su come vivono le persone. Ogni volta che visitiamo un nuovo paese, possiamo ricavare degli indizi su quale livello di reddito abbiano le famiglie locali solo osservando alcune semplici caratteristiche. C’è elettricità? Che tipo di tetti hanno le case? Le persone usano la bicicletta o si spostano a piedi?

Le risposte a queste domande dicono molto sulla popolazione locale. Se ci sono cavi elettrici allora possiamo dedurre che i bambini avranno abbastanza luce per fare i compiti anche dopo il tramonto. Se ci sono delle biciclette, è probabile che le persone non debbano passare ore a camminare per andare a prendere l’acqua ogni giorno.

In Dollar Street puoi guardare come 264 famiglie di 50 Paesi e realtà diversi vivono la loro quotidianità: quali stoviglie usano, cosa mangiano, con cosa si lavano i denti. Si possono esplorare 135 oggetti appartenenti a ciascuna famiglia, dalla porta di ingresso alle scarpe che indossano abitualmente o per le occasioni speciali, dalla toilette alla camera da letto.

Se stai leggendo questo articolo da un computer o da uno smartphone, sei con grande probabilità nella fascia più alta di Dollar Street.

Usate questi dispositivi per esplorare Dollar Street, per conoscere le famiglie che ne fanno parte.

Più tempo trascorrerete su Dollar Street, più sarà chiaro che tutti noi abbiamo gli stessi bisogni e base, e che il reddito è un indicatore solo parziale degli stili di vita di ciascuno. Le persone tendono a spendere per le stesse cose quando aumentano il loro reddito, sia che vivano in Cina o in Camerun, in Bolivia o negli USA. In fin dei conti, tutti vogliamo almeno un tetto solido sopra la nostra testa, un modo più efficiente per muoversi e strumenti migliori per prendersi cura di noi stessi. Anche cambiare frequentemente uno spazzolino da denti non è un gesto automatico per chiunque. Eppure, abbiamo tutti delle foto di famiglia, o un biglietto da parte di una persona cara, o un oggetto a ricordarci chi amiamo.

La piramide di Maslow non cambia nella sua struttura passando l’uno o l’altro confine. E se è vero che internet ha reso il mondo più piccolo avvicinandoci gli uni gli altri, è altrettanto vero che l’umanità è variegata, ma unita nel desiderio di migliorarsi, di crescere, di dare una educazione migliore ai propri figli, di acquistare un mezzo più comodo per i nostri spostamenti.

Dollar Street non è solo un ambizioso e prezioso progetto di fotografia. È uno spaccato di vita vera che ci insegna ad apprezzare molto di più anche le piccole cose intorno a noi, che il più delle volte neanche notiamo. È una fotografia di umanità che difficilmente ci lascerà indifferenti.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...