La saggezza esclusiva

jack-ma-02-1024x694La globalizzazione è un processo oramai inarrestabile. Ne siamo già largamente consapevoli, ma questo è anche quanto sostiene anche Jack Ma, che in una intervista alla CNBC (riportata poi da Milano Finanza dello scorso 24 giugno) parla delle sfide globali e di come sfruttarle per la crescita.

Il fondatore di Alibaba, colosso dell’e-commerce cinese nato nel 1999, ha una grande esperienza alle spalle. Rifiutato 10 volte ad Harvard, è riuscito nonostante tutto ad allargare le frontiere del commercio e creare un impero dal valore di oltre 200 miliardi di dollari. Alibaba è oggi una tra le più grandi aziende globali e la più grande rete di commercio nel mondo (ha sorpassato anche Walmart, Amazon ed eBay), con operazioni in 200 paesi nel mondo.

Secondo Ma, la globalizzazione è tanto irrevocabile quanto lo sviluppo tecnologico.

La prima rivoluzione tecnologica ha causato la prima guerra mondiale. La seconda rivoluzione tecnologica ha scatenato la seconda. Questa è la terza rivoluzione tecnologica. Il machine learning e l’intelligenza artificiale stanno già cancellando molti posti di lavoro. Uno dei sistemi migliori per risolvere questo dramma è aiutare le piccole imprese a vendere i prodotti locali in tutto il mondo. E dobbiamo prepararci adesso perché i prossimi 30 anni saranno dolorosi.

Le macchine non sostituiranno l’uomo. Cambieranno molto probabilmente i processi, li velocizzeranno e li renderanno più automatici, ma nulla sarà veramente rivoluzionario senza una mente umana che governi le macchine. Che, in fin dei conti, sono state create dall’uomo stesso.

Se questi processi sono inarrestabili, l’uomo è dunque chiamato a rendere l’innovazione più inclusiva, al pari del commercio e della conoscenza. L’investimento nella formazione, dunque, è imprescindibile. Perché i nostri figli, nati nell’era dell’informazione allargata e disponibile, saranno molto più in gamba di noi.

Il nocciolo, ancora una volta, è nella capacità di discernimento. A chi appartiene? Che mondo sarebbe quello in cui le macchine fanno ciò che noi chiediamo loro, ma siamo noi i primi a non sapere cosa vogliamo (o non vogliamo)?

Jack Ma ci rassicura che un mondo così non lo vedremo mai, perché le macchine saranno inevitabilmente sempre e solo dei bravi e veloci esecutori materiali.

La saggezza viene dal cuore. L’intelligenza della macchina è comparata a quella del cervello, che ha a che fare con la conoscenza e per sua natura è sempre trasmissibile a una macchina. Ma le macchine non possono avere un cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...