Educazione e nutrizione, un sano equilibrio

77262-400x265-Healthy_Eating_PlansNelle ultime settimane il tema della nutrizione è molto in voga. Su quasi ogni giornale o rivista è ormai possibile trovare qualche dieta fai-da-te o consigli alimentari più o meno validi. Il punto, però, rimane: siamo consapevoli di ciò che mangiamo?

In molti casi, no. Spesso si seguono diete alla moda o sbilanciate e si finisce per privarsi di nutrienti indispensabili, creando disfunzioni pericolose nell’organismo e arrecando danni non solo al corpo, ma anche alla mente.

La vita frenetica del nostro tempo ci offre molteplici occasioni per risultare vulnerabili alle disfunzioni. A livello sociale e mentale, uno dei fattori principali di disfunzione è rappresentato dallo stress causato dal lavoro. Esso rappresenta una minaccia per il benessere e la salute dei lavoratori prima di tutto, ma anche per l’efficienza e la produttività. Una recente indagine condotta in Europa mostra percentuali allarmanti: il 91% dei dipendenti europei vede lo stress in ambito professionale come un pericolo e ammonta al 44% la quota di lavoratori che ammette di sentirsi molto stressato. Secondo un’altra ricerca condotta su un panel di 300 lavoratori eterogenei, ben il 47% degli imprenditori dichiara di sentirsi stressato e che questo influisce sensibilmente sul grado di produttività.

Il problema è a monte. Per avere rispetto per gli altri è necessario avere innanzitutto rispetto per sé stessi, creare un ecosistema di consapevolezza che ci aiuti a vedere, guardare e interpretare le criticità e i punti di forza.

Questo tema assume una rilevanza importante quando si parla di educazione e alta formazione. Il concetto di benessere, di well-being, è un elemento fondamentale per lo sviluppo armonico dei professionisti di domani. Le due sfere, quella fisica e mentale, vanno “allenate” insieme. Come un allenamento sportivo non è bilanciato se si lavora sui muscoli di un solo braccio o di una sola gamba trascurando l’altro/a, portando a un corpo non armonico, allo stesso modo è necessario che l’università serva anche da piattaforma per consentire di allenare tutti gli aspetti della personalità dello studente.

L’armonia è importante. Ecco perché abbiamo creato un orto nel campus di viale Romania, perché diamo ai ragazzi crediti formativi per le attività di volontariato, perché una formazione teorica di prestigio viene affiancata da percorsi di soft skills.

Siamo convinti che, al pari delle cattive abitudini, anche le buone abitudini siano contagiose e vogliamo che gli studenti siano “contagiati” dalle best practices di altri, che prendano coscienza che si può imparare da più parti, non solo dai docenti. Desideriamo che l’apprendimento diventi finalmente large, nutrito da più elementi diversi e armonico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...