Facebook affianca cinque start-up italiane

2013_06_17-20_32_49-9.jpg

Luiss Enlabs

Dopo la proposta di una scuola di Apple a Napoli, che formerà 600 sviluppatori ogni anno e che dovrebbe partire entro la prossima estate, i giganti della tecnologia tornano a investire nelle buone idee Made in Italy.

Facebook ha infatti deciso di includere cinque promettenti start-up italiane nel progetto FbStart, dopo aver investito oltre 100 milioni di dollari in 7,200 giovani imprese nel mondo.

Partito nel 2014, FbStart offre una incredibile opportunità di crescita per le aziende selezionate, che avranno la possibilità, risolvendo problemi relativi alla propria fanpage, di poter conoscere e sfruttare in anticipo tutte le strategie messe a disposizione da Facebook per migliorare il proprio posizionamento sul mercato e acquisire nuovi clienti.

Di cento aziende candidate ne sono state selezionate cinque, tutte provenienti dall’acceleratore di impresa LUISS Enlabs. Un grandioso successo per un progetto di sostegno alle imprese nascenti senza pari in Italia.

Nel nostro Paese, finora, gli investimenti alle giovani imprese non sono da record nel mondo. Dal 2012 in Italia sono stati investiti circa 260 milioni di euro nell’avvio di nuovi business, a fronte di 1.7 miliardi in Francia e quasi 2 miliardi in Germania. 300 finora gli interventi in favore delle nuove aziende, contro i 1,300 della Francia e i 2,200 della Germania.

È necessaria una inversione di tendenza, di cui certamente i progetti di Apple e Facebook possono fare da apripista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...