E se per accelerare fosse necessario… rallentare?

Cosa fareste se foste in acqua a nuotare e vedeste a pochi metri da voi un grande squalo bianco? La maggior parte di noi, onestamente, d’istinto urlerebbe e nuoterebbe velocemente fino alla barca. Però lo squalo lo percepirebbe, e sarebbe un incontro decisamente spiacevole. Quindi, che fare?

Kimi Werner, hawaiiana, racconta con la sua esperienza di vita come per accelerare a volte sia necessario…rallentare. Questo apparente ossimoro richiede uno sforzo ben più grande che la corsa folle dell’accelerazione a tutti i costi, ma i risultati sono molto più efficaci.

Imparare a rallentare per “nuotare” accanto alle difficoltà e agli imprevisti, per affrontarli con ponderazione e spirito di collaborazione con chi ci sta intorno, è la chiave per superare le crisi del nostro tempo e trasformare le avversità in preziose opportunità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...